C-Come 2016: Riassunto visivo della giornata

C-Come cercare ispirazione e trovarla

Sono andata a C-Come, ero in cerca di ispirazione e l’ho trovata.  Perciò ora posso riporre l’esperienza nel cassetto di quelle positive. Ma non prima di aver rimesso in ordine gli appunti e riguardato con attenzione le i materiali (che arriveranno a breve).

Intanto qualche considerazione generale.

C-Come 2016: nel bagno delle signore l'invito a socializzare
C-Come 2016: nel bagno delle signore l’invito a socializzare durante le inevitabili file (ah, io sono quella di destra)

C-Come è un evento davvero ben pensato e progettato: relatori competenti, interventi brevi (20 minuti domande comprese), ritmo serrato, tempi rispettati con prussiana precisione… e il tutto condito con un’atmosfera rilassata che invoglia in ogni modo a socializzare. Bravi.

E qualche considerazione personale

Ho ascoltato cose che già sapevo ma mi era utile ripassare, (proposte così bene che mi sono sembrate nuove); cose che non sapevo e che mi hanno fatto venire voglia di approfondire. Ho incontrato persone che già  “frequentavo” online, ma alle quali ho potuto finalmente stringere la mano. Ho fatto nuove conoscenze. E ho la testa piena di idee.

C’è un aspetto infine che rende per me questo evento davvero memorabile: è stata la prima volta in assoluto che ho seguito un convegno in cui tutti, ma proprio tutti, i relatori avevano slides impeccabili. Spero non sia l’ultima.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *