Gianni Cerasuolo, Piedi per aria

Piedi per aria

«Ci sono uomini che sembrano romanzi, lo sport ne ha raccontati tanti ma di più ne ha dimenticati. Vite incenerite dal lampo di una fiamma, oppure consumate nella lentezza del declino. Questo libro ne recupera una manciata e ce li offre come un mazzo di rose: ne valeva la pena. Tra le pagine che Gianni[…]

Raffaela Viviani, Dalla vita alle scene

Dalla vita alle scene

Dalla vita alle scene fu pubblicato da Raffaele Viviani nel 1928: un vezzo tipico da attore di grande successo popolare che decide di “raccontarsi” per solleticare le curiosità degli spettatori più appassionati. Del resto, la carriera di Viviani è abbastanza nettamente divisa in tre stagioni salutate da diversi gradi di successo e popolarità. La prima,[…]

estate in noir, le copertine

Un’estate in noir

Ho deciso di dedicarla tutta ai gialli, l’estate che sta per finire, come non facevo da un po’. Gialli, noir, polizieschi, thriller, mi sono sempre piaciuti (ho cominciato anche io da bambina con i gialli per ragazzi): liberano la mente, non impegnano in riflessioni esistenziali profonde ma assorbono i pensieri. In genere li alterno ad altre letture, ma stavolta no, volevo proprio sprofondare nel noir. Ed ecco come è andata. […]

Dietro le righe. Cosa mi aspetto dall’ultimo libro di Albinati (una pre-recensione)

Sì, io l’ho comprato quel mattone di carta che è La scuola cattolica di Edoardo Albinati. L’ho comprato malgrado quell’irritante fascetta con cui l’editore lo proclama unilateralmente “il romanzo italiano più atteso dell’anno” (atteso da chi?). L’ho comprato a dispetto della mole scoraggiante (pesa 1 kilo e 280 grammi), che ne rende la lettura una prova fisica impegnativa.[…]